06/2018 - AISAM News. - AISAM - Associazione Italiana Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia

Cerca
AISAM - Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia
Vai ai contenuti

Menu principale:

* E' online il numero di giugno della Rivista di Meteorologia Aeronautica.

Pubblicato da in News ·
Il secondo numero di quest’anno viene pubblicato a pochi giorni dall’inizio dell’estate e molti di voi, godendo delle meritate vacanze, coglieranno l’opportunità di dedicarsi alla lettura della Rivista di Meteorologia Aeronautica, semmai visitando anche la sezione archivio dei numeri precedenti per rileggere qualche articolo o qualche rubrica sfogliata un po’ frettolosamente a causa dei ritmi elevati cui siamo spesso costretti.

Con questo numero, sono illustrati alcuni dei progetti realizzati nell’ambito del Servizio, finalizzati a fornire prodotti di alta qualità alla comunità nazionale, razionalizzando al contempo i sistemi informatizzati in uso agli addetti ai lavori.
In apertura troviamo l’articolo dedicato al sistema “Sibilla”, il nuovo strumento di calibrazione e dettaglio statistico delle previsioni stagionali del modello numerico del Centro Europeo di Reading.
A seguire, l’elaborato di Giuseppe Leonforte e Alessandro Cheloni che ci descrivono il sistema informatico denominato Weather Environment Prediction Editing System (WEPES) e le sue funzionalità principali.
Roberto Tajani, coniugando sapientemente scienza, storia e curiosità, ci accompagna nella seconda parte del suo viaggio dedicato all’Uomo, il Tempo e il Clima, compagni inseparabili determinanti nella stragrande maggioranza delle attività umane.

Non mancano naturalmente le consuete rubriche che, a partire dalle News, propongono diversi spunti di grande interesse. Tra le novità che arrivano dal mondo della cooperazione troviamo quelle sul resoconto del 92° Council del ECMWF che si è tenuto a Reading il 13 e 14 giugno. “Nubi… che passione” anche in questo numero presenta numerosi scatti fotografici davvero interessanti.
Gli occhi del Tempo” di Paolo Pagano ci accompagna ancora una volta nella storia della rete osservativa, la cui evoluzione inevitabilmente si interseca con la crescita del Servizio Meteorologico dell’AM.
L’ultimo elaborato è il consueto consuntivo climatologico del trimestre gennaio - marzo 2018 ad opera del settore Climatologia del Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare.



* Il 23 giugno si inaugura a Fivizzano il Museo dedicato a Edmondo Bernacca.

Pubblicato da in News ·
\t \t \t \t   

Il Comune di Fivizzano, nell’anno del 25° anniversario della morte del Generale Bernacca (avvenuta a Roma, il 15 settembre 1993), ha voluto realizzare ed intitolare all’illustre antesignano della moderna meteorologia il “Meteo Museo Edmondo Bernacca”  (MMEB).
La cerimonia si terrà sabato 23 giugno, con inizio alle ore 17, presso la Biblioteca Civica “Abate Gerini” di Fivizzano (MS), in Via Umberto I 26.

Ma perché un Museo della Meteorologia a Fivizzano?
Innanzitutto - afferma il Sindaco, Paolo Grassi - per ricordare alla cittadinanza e, soprattutto, alle nuove generazioni la figura preziosa e signorile di Edmondo Bernacca, che all’affabilità dei modi e allo stile comunicativo personale, ma scientificamente rigoroso, univa la rara dote della semplicità. Le sue Previsioni del Tempo, trasmesse dalla televisione pubblica negli anni settanta, divennero subito un intrattenimento serale da non perdere, dove imparavamo a familiarizzare con millibar ed isobare, scoprendo finalmente, seguendo la sua bacchetta, dove fossero le Azzorre”.
Tutto era sempre chiaro e comprensibile - aggiunge Grassi - nonostante la materia fosse di notevole complessità. La sua innata semplicità nascondeva perfettamente, come accade nelle persone veramente colte, la sua profonda conoscenza della materia”.  

Dopo aver insignito, nel 1991, il celebre Generale Meteorologo della Cittadinanza Onoraria di Fivizzano, nel 2009 lo stesso Comune ha deliberato di intitolargli anche una Via del Capoluogo.

L’istituzione del Meteo Museo Edmondo Bernacca – continua il Sindaco - vuole anche rappresentare un luogo di avvicinamento e di approfondimento al mondo della Meteorologia e delle previsioni del tempo; un sito ove poter acquisire, con l’ausilio degli strumenti multimediali e di una piccola stazione meteorologica, alcune nozioni basiche ed elementari dello studio e della conoscenza del Tempo. I figli Federica e Paolo e la Famiglia Bernacca hanno manifestato la volontà di lasciare in comodato d’uso al Comune di Fivizzano il materiale storico-scientifico, i documenti ed i cimeli appartenuti al Generale. L’Amministrazione Comunale, facendosi interprete del generoso gesto, ha inteso dare vita proprio a Fivizzano al Meteo Museo Edmondo Bernacca.
Vorremmo che il MMEB – conclude il Sindaco di Fivizzano - diventasse un punto di riferimento scientifico per coloro che sceglieranno di fare ricerche e tesi di laurea sull’argomento.”





* JONSMOD2018 - Joint Numerical Sea Modelling Group

Pubblicato da in Conferenze ·
Dal 17 al 19 Ottobre Firenze ospiterà JONSMOD218,  il Joint Numerical Sea Modelling Group che dal 1981 raccoglie i  ricercatori di tutto il mondo attivi nell'ambito della modellistica  oceanografica. La conferenza si svolge ogni due anni in una diversa  località e nel 2018 sarà ospitata per la prima volta in Italia, grazie  alla collaborazione del Consorzio LaMMA.  

Il tema generale di JONSMOD 2018 è quello delle tecniche di modellazione per i mari poco profondi.

In particolare gli ambiti di studio riguardano:
  • Modellizzazione  dei processi fisici, in acque poco profonde e oceani regionali, che  sono importanti per la circolazione, l'idrografia, il clima oceanico  regionale, le onde, il trasporto di sedimenti e i processi ecologici;
  • Metodi numerici compreso l'uso di tecniche a griglia strutturata e non strutturata;
  • Tecniche di assimilazione dati;
  • Tecniche di nesting e condizioni al contorno aperte;
  • Esigenze e utilizzo dei dati di telerilevamento.
In  particolare JONSMOD ha lo scopo di fornire un'occasione di scambio  aperta ai giovani scienziati che desiderano presentare il proprio lavoro  a un pubblico qualificato.

Scadenze
La scadenza per sottomettere le proposte di contributo alla conferenza è fissata al 30 giugno.
Per quanto riguarda l'iscrizione, è prevista una tariffa ridotta per chi si registra entro il 31 agosto 2018.




* 1st Announcement of the 2018 International Summer School on Atmospheric and Oceanic Sciences (ISSAOS 2018).

Pubblicato da in Corsi ·
1st Announcement of the 2018 International Summer School on Atmospheric and Oceanic Sciences (ISSAOS 2018)

Climate changes: regional modeling, data analysis and uncertainties
Director: Prof. J. Hesselbjerg Christensen
27-31 August 2018, L’Aquila, Italy

Early-bird registration deadline: June 20, 2018

The purpose of the summer school is to illustrate the progress that has been made in the  scientific ability to generate detailed climate projections at the regional scale. The theoretical lectures will be complemented by practical sessions on real environmental data analysis, and there will be ample opportunity to exchange ideas and questions among the students and the lecturers.

Please, download the brochure of ISSAOS2018 from this link.

Topics:
  • Global change: overview of the climate system
  • Climate change impacts: analysis of the impacts at global and regional scale
  • Climate change uncertainties: and their communication overview of the uncertainties and role of communication
  • Regional climate modeling: RCM techniques
  • Climate impact on hydrology: impacts of the climate changes on hydrology
  • Climate data analysis: techniques for climate data analysis

ATTENDANTS ARE INVITED TO CONTRIBUTE TO THE MONDAY'S *POSTER SESSION*:

DETAILED INFO ON SCIENTIFIC PROGRAMME AND REGISTRATION ON



Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia.
Copyright 2016-2018. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu