Mitigazione e resilienza al rischio idrometeorologico in ambienti costieri, marini, aeroportuali e metropolitani - AISAM News. - AISAM - Associazione Italiana Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia

Cerca
AISAM - Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia
Vai ai contenuti

Menu principale:

Mitigazione e resilienza al rischio idrometeorologico in ambienti costieri, marini, aeroportuali e metropolitani

Pubblicato da in Conferenze ·
L'Aquila, venerdì 2 Dicembre 2016, h. 9:00-14:00
Auditorium Piervincenzo Gioia, Regione Abruzzo, Palazzo I. Silone
Via L. da Vinci, 6 - 67100 L’Aquila

Il progetto CapRadNet nasce dall’esigenza di potenziare e valorizzare i risultati di alcuni progetti già finanziati nell’ambito del Programma IPA-Adriatico, come ADRIARadNet, CAPS2 e RoofOfRock, contribuendo all’implementazione di alcune azioni della strategia UE per la macroregione Adriatico-Ionica (EUSAIR).         
ADRIARadNet ha sviluppato un sistema integrato composto da radar meteorologici, da sensori satellitari, da modelli numerici di previsione idrometeorologica e da una piattaforma web per interscambio dati, CAPS2 ha definito una politica di sorveglianza delle condizioni di salute e sicurezza dell’acquacoltura in Adriatico mentre RoofOfRock ha definito una piattaforma comune per l’impiego sostenibile, la protezione e la promozione della pietra calcarea lungo la costa carsificata del mare Adriatico.
Partendo da questo background, CapRadNet ha realizzato varie attività per applicazioni operative in ambiti costieri, marini, aeroportuali e metrolitani: studi di fattibilità, una nuova installazione radar, un’azione pilota di risanamento su un edificio, realizzazione di mappe di  previsione da frane e un aggiornamento della piattaforma web     includendo i dati oceanografici.
Il progetto  CapRadNet, ideato dal CETEMPS e dalla Regione Abruzzo, coordinato dal CETEMPS, è cofinanziato dal Programma di Cooperazione Transfrontaliero IPA Adriatico e vede coinvolti 7 partners e 4 associati provenienti da Italia, Albania, Croazia, Slovenia e Bosnia-Erzegovina.
Il CETEMPS e la Regione Abruzzo hanno ritenuto opportuno concludere il progetto con una conferenza tematica incentrata sulla Macroregione Adriatico-Ionica e gli orizzonti applicativi. Tale sessione si pone un duplice obiettivo: divulgare i contenuti scientifici e le finalità tecniche del progetto ad un pubblico più vasto dei soli “addetti ai lavori” e stimolare una riflessione critica e propositiva sull’importanza delle sinergie progettuali tra università, enti istituzionali e aziende di settore.

Programma della conferenza:

09:00 - 09:30 Saluti istituzionali
      M. Cialente, Comune L'Aquila
      P. Inverardi, Rettrice UNIVAQ
      G. Lolli, Vice Presidente Regione Abruzzo
      
      09:30 - 11:00 Macroregione adriatico-ionica
      P. Di Salvatore, Managing Authority, Il programma europeo Adriatic-IPA CBC
      F.S. Marzano, CETEMPS, Il progetto europeo CapRadNet
      R. Lelli, IZSAM, Un'esperienza di eccellenza per la Macroregione Adriatico-Ionica
      A. Iovino, Regione Abruzzo, Il sistema di protezione civile regionale
      
      11:00 - 11:30 Pausa caffè
      
     11:30 - 13:30 Innovazioni e applicazioni
      S. Pisani, ANAS, Assistenza meteorologica in ambito autostradale
      F. Petrucci, T.Col., Meteorologia e assistenza al volo
      P. Tepsich, CIMA, La piattaforma Seawetra per ecosistemi marini
      N. Ferri, IZSAM, Tutela igienico-sanitaria dei prodotti della molluschicoltura
      G. Lacorata, CNR-ISAC, Modellistica della dispersione lagrangiana in mare
      D. Cimini, CNR-IMAA, Valutazione qualità delle acque costiere da  satellite
      



Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia.
Copyright 2016-2018. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu