AISAM News. - AISAM - Associazione Italiana Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia

Cerca
AISAM - Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia
Vai ai contenuti

Menu principale:

Offerte di lavoro - AISAM assume N. 1 Direttore esecutivo/direttrice esecutiva.

Pubblicato da in Offerte di lavoro ·
AISAM – Associazione Italiana di Scienze dell’Atmosfera e Meteorologia A.P.S.
seleziona personale per la seguente posizione:
N. 1. Direttore esecutivo/direttrice esecutiva
Durata: 1 anno (settembre 2021- agosto 2022) rinnovabile.
Tipologia e corrispettivo del contratto: AISAM è aperta a valutare diverse forme di contratto (incarico professionale con partita IVA, collaborazione coordinata e continuativa, rapporto di lavoro di tipo subordinato, …) sulla base delle esigenze e della qualificazione del candidato/della candidata; la remunerazione può includere forme di incentivi premiali a fronte del conseguimento di obiettivi di risultato.
Attività connessa alla posizione: gestione organizzativa dell’Associazione, coordinamento con il Presidente,  supervisione e coordinamento del personale, dei collaboratori e  delle diverse attività e dei progetti intrapresi dall’Associazione, gestione delle sedute  dell’Assemblea dei Soci, del Consiglio Direttivo e di altri organi collegiali dell’Associazione e dell’attuazione dei rispettivi deliberati, supervisione del bilancio, degli impegni economici, dei flussi di cassa, coordinamento delle azioni di promozione dell’Associazione, “fund raising”, ossia ricerca attiva di forme di supporto economico  per le iniziative dell’Associazione sia attraverso la partecipazione a bandi competitivi sia attraverso la negoziazione diretta con potenziali sostenitori, sia pubblici che privati; rapporti con Soci, sia individuali che collettivi, fornitori, committenti, sponsor, partner istituzionali, italiani e internazionali, interfacciamento e coordinamento con lo studio del commercialista incaricato della contabilità.
Sede: presso sede legale dell’Associazione in Via Fortunato Zeni, 8 Rovereto (TN) (c/o Polo Meccatronica di Trentino Sviluppo) e sede operativa in Corso Bettini 31 Rovereto (TN) (c/o Università di Trento/CIMEC), con possibilità di concordare forme di telelavoro.

Caratteristiche preferenziali del candidato/della candidata:
  • precedente esperienza nel campo del coordinamento di organizzazioni, della gestione di progetti e dell’organizzazione di eventi;
  • capacità di elaborazione e di gestione di progetti;
  • documentata capacità di fund raising, sia attraverso la partecipazione a bandi competitivi, sia mediante negoziazione diretta con i potenziali sostenitori;
  • autonomia gestionale e capacità di raggiungere gli obiettivi prefissati;
  • esperienze all’estero e conoscenza di lingue straniere.
  • abilità nell’utilizzo di strumenti informatici (quali software per la elaborazione di testi, di fogli di calcolo, di presentazioni), nell’utilizzo di sistemi di telecomunicazione, nella gestione di social media).
  • mobilità e attitudine a trasferte;
  • flessibilità e dinamismo;
  • ottime doti relazionali, capacità si relazionarsi con una molteplicità di soggetti (istituzioni, organizzazioni, imprese, singoli individui) e capacità di coordinare un team;

Si chiede di inviare il proprio curriculum vitae comprensivo di tutti i recapiti e liberatoria privacy all’indirizzo amministrazione@aisam.eu preferibilmente entro il 31 luglio 2021. Le domande prese in considerazione verranno I candidati/le candidate ritenuti/e idonei/e potranno venire invitati/e ad un colloquio mediante connessione da remoto o presso une delle sedi di Rovereto.
Per ulteriori informazioni scrivere a: amministrazione@aisam.eu





Offerte di lavoro - AISAM assume N. 1. Collaboratore/collaboratrice amministrativo/a

Pubblicato da in Offerte di lavoro ·
AISAM – Associazione Italiana di Scienze dell’Atmosfera e Meteorologia A.P.S.
seleziona personale per la seguente posizione:
N. 1. Collaboratore/collaboratrice amministrativo/a

Durata: 1 anno (settembre 2021- agosto 2022)
Impegno: tempo parziale (18 ore settimanali)
Tipologia del contratto: livello 3 del contratto collettivo nazionale del settore 042 - C.c.n.l. per i dipendenti dalle aziende del terziario: distribuzione e servizi.
(con possibilità di valutare altre forme contrattuali su specifiche esigenze del candidato/della candidato/a).
Attività connessa alla posizione: gestione amministrativa dei progetti dell’Associazione (supporto alla preparazione di proposte di progetto, alla gestione e supervisione delle attività, alla rendicontazione in itinere ed ex-post), supporto amministrativo alle attività organizzate dall’Associazione (congressi, corsi, eventi divulgativi, …), tenuta dei rapporti con Soci, fornitori e committenti, l’interazione con lo studio del commercialista incaricato della contabilità.
Sede: presso sede legale dell’Associazione in Via Fortunato Zeni, 8 Rovereto (TN) (c/o Polo Meccatronica di Trentino Sviluppo) e sede operativa in Corso Bettini 31 Rovereto (TN) (c/o Università di Trento/CIMEC), con possibilità di concordare forme di telelavoro.

Caratteristiche preferenziali del candidato/della candidata:
  • precedente esperienza nel campo della gestione amministrativa di organizzazioni, sia pubbliche amministrazioni che soggetti privati, e dell’organizzazione di eventi;
  • autonomia gestionale e capacità di raggiungere gli obiettivi prefissati;
  • esperienze all’estero e conoscenza di lingue straniere.
  • abilità nell’utilizzo di strumenti informatici (quali software per la elaborazione di testi, di fogli di calcolo, di presentazioni), nell’utilizzo di sistemi di telecomunicazione, nella gestione di social media;
  • capacità di redigere verbali, relazioni, resoconti, comunicazioni, piani di lavoro;
  • mobilità e attitudine a trasferte;
  • flessibilità e dinamismo;
  • buone doti relazionali e capacità di collaborare all’interno di un team.

Si chiede di inviare il proprio curriculum vitae all’indirizzo amministrazione@aisam.eu preferibilmente entro il 31 luglio 2021. I candidati/le candidate ritenuti/e idonei/e potranno venire invitati/e ad un colloquio mediante connessione da remoto o presso una delle sedi di Rovereto.
Per ulteriori informazioni scrivere a: amministrazione@aisam.eu




Online il numero di giugno 2021 della Rivista di Meteorologia Aeronautica.

Pubblicato da in News ·
Tags: MeteorologiaAeronautica
Cari amici,
è con profonda soddisfazione che condivido con voi il numero 2/2021 della Rivista. Nel giro di tre mesi, con il riordino del comparto meteo, la nostra amata Rivista è stata accolta all’interno del 5° Reparto dello Stato Maggiore dell' Aeronautica, diretto dal Gen. Brig. Giovanni Francesco Adamo che, sin da subito, ha fortemente desiderato rinnovare il nostro periodico. Si sta lavorando  affinché la Rivista di Meteorologia possa ritrovare il suo magnifico odore di carta stampata e noi siamo pronti ad affrontare questa nuova sfida.
Sono certo che troverete questo numero molto interessante a partire dal godibile articolo di Alessandro Fuccello "Dante e la meteorologia", per poi passare all'interessante elaborato di Giancarlo Modugno sulle "Onde orografiche" e tanto altro ancora!
Buona estate a tutti voi e soprattutto buona lettura!
Orazio Di Casola



MeteoCareers: Aeronautica Militare

Pubblicato da in News ·
Il Servizio Meteorologico dell'Aeronautica Militare svolge diversi compiti all’interno del sistema Paese. Oltre al supporto meteorologico alla navigazione aerea militare e civile, fornisce il supporto meteo alle Forze Armate Italiane che sono collegate per via telematica alla Banca Dati del Servizio Meteo per acquisire in tempo reale i dati di osservazione e i prodotti di previsione appositamente sviluppati in accordo al tipo di missione. Fra le altre attività "istituzionali" è da annoverare il ruolo svolto dal Servizio nel campo del supporto meteorologico dato con proprio personale presso la Sala Operativa della Presidenza del Consiglio - Dipartimento della Protezione Civile per le successive azioni di prevenzione e di gestione dell'emergenza originate da eventi meteorologici altamente impattanti sul territorio. Il Servizio infatti concorre quotidianamente con la Protezione Civile, che ne ha la responsabilità, all'emissione degli avvisi meteorologici in caso di previsione di condizioni meteorologiche avverse sull'intero territorio nazionale. Per l'attività di salvaguardia delle vite umane in mare, il Servizio provvede inoltre a redigere e ad emanare sia i bollettini dello stato del mare sull'intero Mediterraneo, sia gli eventuali avvisi di burrasca-tempesta. Non ultima è la rappresentanza del Paese che il Servizio svolge nell’ambito di diverse organizzazioni internazionali meteorologiche.



Online il 1° numero del 2021 della Rivista di Meteorologia Aeronautica

Pubblicato da in News ·
Puntuale come sempre, è online il primo numero di quest'anno della Rivista di Meteorologia Aeronautica, disponibile per tutti gratuitamente cliccando qui.
In questo numero:
  • EDITORIALE Orazio Di Casola pag. 1
  • INDICE pag. 4
  • LOCANDINA E PROGRAMMA “GMM 2021” pag. 5
  • ANTEPRIMA “NUBI... CHE PASSIONE” pag. 7
  • LA GIORNATA MONDIALE DELLA METEOROLOGIA 2021 Adriano Raspanti pag. 9
  • LO STATO DEL MARE Lucio Torrisi, Francesca Marcucci, Francesco Batignani, Nicola Zaccariello pag. 17
  • GLI STRATOCUMULI NUBI DA ALTA PRESSIONE Valentina Rosati, Guido Guidi, Alessandro Fuccello, Francesco Sudati pag. 29
  • LE STAZIONI DI RADIOSONDAGGIO DI MILANO LINATE E BRINDISI Paolo Pagano pag. 41
  • NUBI... CHE PASSIONE Marco Ferrieri pag. 57
  • GLI OCCHI DEL TEMPO Paolo Pagano e CNMCA pag. 87
  • UNO SGUARDO AL CLIMA Alessio Canessa, Fabrizio Ciciulla, Nicola Bitetto, Andrea Iannelli pag. 125
  • GUIDA AUTORI pag. 143



Online il n.5 della newsletter di AISAM

Pubblicato da in Comunicazione ai soci ·
Carissimi Socie e Soci,
annuncio con grande piacere la pubblicazione del primo numero della NEWSLETTER AISAM per il 2021, con tanti argomenti interessanti e un resoconto del 3° Convegno AISAM del febbraio scorso.
Tanti complimenti al comitato editoriale e un ringraziamento a tutti coloro che hanno inviato i propri contributi.
Buona lettura!

Valentina Colaiuda
Segreteria AISAM



Festival della Meteorologia - Rovereto 14/11/2020.

Sabato 14 novembre 2020, si terrà la sesta edizione del Festival meteorologia che rappresenta un'opportunità concreta di conoscere la meteorologia, esplorarne le sue basi scientifiche e approfondirne le implicazioni economiche, culturali e sociali. A causa dei recenti accadimenti legati alla emergenza sanitaria e al contenimento della diffusione del covid-19, l’evento di quest’anno si terrà con la modalità online.
A breve sarà attivata la possibilità di accreditarsi per la partecipazione ai lavori su www.festivalmeteorologia.it; dal sito sono inoltre scaricabili sia il programma che altre informazioni sull’evento.
Gli obiettivi della manifestazione mirano a fare il punto della situazione attuale del mondo della meteorologia in Italia, confrontandosi con i punti di forza e le criticità della situazione pregressa e cercando di capire le prospettive future.
La costante moltiplicazione di eventi atmosferici sempre più intensi, impongono un confronto ad ogni livello sempre più serrato, per capire quale sia il ruolo che la meteorologia può e deve assumere per far fronte a questi cambiamenti, partendo da politiche pubbliche maggiormente impegnate sul tema, all'educazione generalista che coinvolge ogni cittadino a partire dall’ambito scolastico.



Online il numero di settembre 2020 della Rivista di Meteorologia Aeronautica.

Pubblicato da in News ·
Puntuale come sempre, è online il terzo numero della Rivista di Meteorologia Aeronautica, disponibile per tutti gratuitamente al seguente link.





AISAM Newsletter: online il terzo numero (settembre 2020).

Pubblicato da in News ·
Buongiorno!
Si...questo 3 settembre è davvero un BUON GIORNO!

Mi hanno appena recapitato il PDF con il terzo numero della nostra NEWSLETTER e con grande piacere lo condivido immediatamente con tutte/i VOI!

Anche stavolta quanti hanno operato per realizzare ciò che ora avete in mano hanno fatto davvero un buon lavoro!
Devo essere sincero!!!

Ed allora, anche a nome Vostro, penso che sia giusto ringraziare quanti, a diverso titolo e nelle diverse forme, hanno offerto volontariamente il loro tempo ed il loro saper-fare per riuscire a confezionare il nostro strumento d'informazione.

Ovviamente, però, rinnovo a tutte/i Voi l'invito a voler diventare collaboratori della nostra splendida Redazione che, Ve lo ricordo, è aperta a tutti ed è raggiungibile presso la casella di posta elettronica newsletter@aisam.eu, alla quale potrete inviare qualsiasi segnalazione o contributo, nonché comunicare la vostra disponibilità per offrire un gradito contributo.

Buona lettura.
Il Segretario
Col. Sergio Pisani



AISAM Newsletter: online il secondo numero (maggio 2020).

Pubblicato da in News ·
A meno di 3 mesi dal precedente...è online il secondo numero della rinnovata NEWSLETTER della nostra Associazione. I Soci ne hanno già ricevuto copia in anteprima, ma la newsletter è disponibile per tutti qui.
Si tratta di un corposo numero, frutto di molto impegno e di tanta passione e dedizione.

AISAM desidera ringraziare quanti, a diverso titolo, hanno offerto volontariamente il loro tempo ed il loro saper-fare per poter varare in tempo questo nostro strumento d'informazione.

Infine, rinnoviamo a tutte/i l'invito a voler diventare collaboratori della nostra splendida Redazione che, Ve lo ricordo, è aperta a tutti ed è raggiungibile presso la casella di posta elettronica newsletter@aisam.eu, alla quale potrete inviare qualsiasi segnalazione o contributo, nonché comunicare la vostra disponibilità per offrire un gradito contributo.

Buona lettura.



* AISAM Newsletter di nuovo in campo.

Pubblicato da in News ·
Tags: NewsletterAISAM
E' con grande piacere che posso finalmente condividere con tutte/i voi la nuova NEWSLETTER della nostra Associazione.
Grazie al prezioso impegno di alcuni Soci, infatti, dopo un anno di assenza riprende la pubblicazione di questo prezioso strumento.
Ringraziando quanti si sono fattivamente impegnati per la realizzazione di questo numero 001/2020, estendo a tutte/i voi l'invito a voler contribuire alla realizzazione delle "uscite" successive.
A questo proposito, segnalo che è stata aperta la casella di posta elettronica newsletter@aisam.eu, alla quale potrete inviare qualsiasi segnalazione o contributo, nonché comunicare la vostra eventuale disponibilità per entrare a far parte del COMITATO DI REDAZIONE.

Buona lettura.


Il Segretario
Col. Sergio Pisani



* RAPPORTO IPCC “RISCALDAMENTO GLOBALE DI 1,5°C: SOMMARIO PER I DECISORI POLITICI” EDIZIONE ITALIANA.

Pubblicato da in News ·
SISC è lieta di presentare la traduzione in italiano del Rapporto IPCC “Riscaldamento globale di 1,5°C – Sommario per Decisori politici”
Un rapporto speciale dell’IPCC sugli impatti del riscaldamento globale di 1,5°C rispetto ai livelli preindustriali e sugli andamenti correlati delle emissioni globali di gas serra, nel contesto di un rafforzamento della risposta globale alla minaccia dei cambiamenti climatici, dello sviluppo sostenibile e degli sforzi per debellare la povertà.
La presente traduzione non è una traduzione ufficiale dell’IPCC.

La traduzione in lingua italiana è stata realizzata con la massima cura da parte del traduttore e dei revisori, al fine di rendere il testo originale dell’IPCC nel modo più appropriato possibile.
Come organismo delle Nazioni Unite, l’IPCC pubblica i suoi rapporti nelle sei lingue ufficiali delle Nazioni Unite (arabo, cinese, inglese, francese, russo, spagnolo). Le versioni in queste lingue sono disponibili per il download su www.ipcc.ch.




* Alluvione 1994: il punto sulla situazione in Piemonte a 25 anni dalla tragedia.

Pubblicato da in Convegni ·
Il 6 novembre il DISIT di Alessandria ospita il convegno che ripercorre quanto fatto e quanto ancora bisogna migliorare per evitare nuove catastrofi di carattere alluvionale
Tra il 5 e il 6 novembre 1994 il Piemonte fu colpito da eventi alluvionali che causarono l'esondazione del Po, del Tanaro e di svariati loro affluenti, causando 70 vittime e lo sfollamento di oltre 2.000 persone. A 25 anni da quell'evento il Dipartimento di Scienze e innovazione tecnologica dell'Università del Piemonte Orientale, in collaborazione con AISAM (Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e della Meteorologia), organizza un convegno per definire i progressi fatti nel corso degli anni nella previsione degli eventi estremi e quanto ancora si debba fare per riuscire a prevenire e scongiurare eventi catastrofici come quello del 1994.
Il coordinamento scientifico del convegno sarà curato dal professor Enrico Ferrero, docente di Fisica del Sistema Terra e del mezzo circumterrestre presso il DISIT. L'evento è supportato da Progetto RISK-GEST – PITEM RISK, Interreg 2014-2020 Alcotra IT-FR, da Fondazione Cassa di Risparmio di Alessandria e da AMAG Spa, mentre hanno concesso il loro patrocinio Comune di Alessandria, Provincia di Alessandria, Regione Piemonte, ARPA Piemonte, Protezione Civile, Autorità di bacino del Po, Aeronautica Militare, Prefettura di Alessandria, Associazione Cultura e Sviluppo Alessandria, Istituto di Scienze dell'Atmosfera e del Clima (CNR-ISAC) e Fondazione CIMA.
Il programma del convegno si articolerà in due sessioni. Al mattino, dalle ore 9.30, dopo l'introduzione del professor Enrico Ferrero interverranno Dino Zardi (AISAM e Università di Trento), La meteorologia in Italia oggi: situazione, opportunità e prospettive; Renata Pelosini (ARPA Piemonte), L’inquadramento dal punto di vista meteorologico dell’evento alluvionale; Fabio Luino (IRPI - CNR), L’evento alluvionale del 5-6 novembre 1994 lungo il bacino del Tanaro; Carlo Cacciamani (Dipartimento della Protezione Civile), Il sistema della protezione civile per gli eventi alluvionali; Francesco Della Corte (CRIMEDIM, UPO), Le conseguenze di interesse sanitario negli eventi alluvionali; Gianpaolo Balsamo (ECMWF), Progresso delle previsioni meteorologiche alla scala globale e prospettive future; Federico Grazzini (Meteorological Institute, München/ Arpae Bologna), Classificazione degli eventi di precipitazione estrema sul centro-nord Italia e precursori a grande scala; Giorgio Melchioni (Coordinamento Protezione Civile Provincia di Alessandria), Il volontariato della Protezione Civile di Alessandria.
La sessione pomeridiana, dalle 14.00, si concentrerà sul Confronto tra le simulazioni dell’evento alluvionale fatte con i modelli odierni e quelle fatte con i modelli di allora. Presiederà Roberto Buizza (Scuola Universitaria Superiore Sant’Anna di Pisa). Interverranno Massimo Milelli (ARPA Piemonte), Modellistica ad area limitata italiana: COSMO; Silvio Davolio (ISAC-CNR), La modellistica previsionale del CNR; Antonio Parodi (Fondazione CIMA), La modellistica meteo-idrologica previsionale di Fondazione CIMA; Valerio Capecchi (Consorzio LAMMA), La modellistica previsionale del LAMMA; Riccardo Bonanno (RSE), Il dataset di rianalisi meteorologica MERIDA (MEteorological Reanalysis Italian DAtaset); Gianpaolo Balsamo (ECMWF), Previsione e monitoraggio dell’alluvione del Piemonte 1994 con i prodotti di informazione di ECMWF-2019; Claudio Cassardo (Università di Torino), La modellistica previsionale del Dipartimento di Fisica; Stefano Alessandrini (NCAR), Simulazioni meteorologiche ad alta risoluzione dell’alluvione del 1994; Ines Cerenzia (ARPA Emilia Romagna), Previsione per l'alluvione del '94: performance del sistema di previsione d'ensemble ad alta risoluzione.
Il convegno è a ingresso libero.



* L'Aquila 23 maggio: Lo stato di salute del Ghiacciaio del Calderone (Un affaticato cuore di ghiaccio al centro del Mediterraneo) .

Pubblicato da in Conferenze ·

Cari colleghi e colleghe,
siamo lieti di invitarvi al prossimo Seminario del Giovedì CETEMPS sul tema:

TITOLO:          Lo stato di salute del Ghiacciaio del Calderone (Un affaticato cuore di ghiaccio al centro del Mediterraneo)
RELATORI:     Massimo Pecci (Presidenza Consiglio dei Ministri - Comitato Glaciologico Italiano)
QUANDO:       Giovedì 23 maggio 2019, ore 11:30-13:15
DOVE:             Aula A1.5, Edificio "Alan Turing" Coppito 0 (Via Vetoio, L'Aquila)
INFO:              Locandina

Il seminario, inquadrato nell'ambito del progetto AdriaMORE e la cui notizia è disponibile qui sul sito del CETEMPS, sarà anche trasmesso in DIRETTA (streaming) sul Canale YouTube di UNIVAQ E-learning  (istruzioni: cercare con parola chiave "UNIVAQ E-learning", individuare nella lista l'evento odierno e riprodurre il video).

Per gli interessati, è possibile rilasciare un ATTESTATO UFFICIALE di partecipazione al seminario secondo la seguente procedura: 1)  notificare la propria presenza all'inizio e alla fine dell'evento attraverso la finestra "Commento pubblico" sul Canale YouTube; 2) inviare i propri dati anagrafici (nome, cognome, luogo e data di nascita) all'indirizzo cetemps@pec.univaq.it.

La pianificazione dei Seminari del Giovedì CETEMPS è disponibile qui.
Tutti gli interessati sono invitati a partecipare.
Non esitate a diffondere l'invito.

Buona lavoro e a presto,
Frank S. Marzano
Direttore CETEMPS

Sommario. Il seminario ha l’obiettivo di fare il punto sulle attuali condizioni dell’apparato glaciale, presentando e commentando i venticinquennali dati di monitoraggio glaciale, a partire dal 1995, ed evidenziando i principali filoni di ricerca su cui si sono focalizzate le attività sino ad ora e i possibili scenari previsti. Saranno presentati e discussi le evidenze di una rapida transizione dall’ambiente tipicamente glaciale a quello periglaciale e paraglaciale ed alcuni effetti documentati di recenti eventi estremi, in particolare la rapida formazione di un lago effimero, a fine estate 2012, e il suo svuotamento, altrettanto rapido, che ha comportato un ritorno alle condizioni preesistenti - geomorfologiche in particolare - in un lasso di tempo straordinariamente breve, di alcuni, pochi, giorni.

Biografia. Massimo Pecci si laurea in Scienze Geologiche (110/110 e lode) nel 1985. Abilitazione alla professione di geologo  nel 1985. Ufficiale di complemento degli Alpini d al 1985-1987. Consulente di ricerca presso l’ISMES SpA nel 1987-1988. Geologo rilevatore presso il Servizio Geologico Nazionale (1990-1994). Ricercatore di ruolo (geologia) d al 1994 al 2010, presso l'ISPESL (fino al 2005) e presso l’Istituto Nazionale della Montagna, fino alla soppressione dell’Istituto come Responsabile dei programmi di ricerche “ Territorio , ambiente e risorse naturali” e “Conoscenza, monitoraggio e sicurezza dell’ambiente e dei territori di alta montagna”. Docente incaricato per il corso di Glaciologia del corso di studi in Scienze Geologiche della Facoltà di scienze Mat ematiche, Fisiche e Naturali dell’Università degli Studi “Roma Tre”, negli Anni Accademici dal 2000 al 2009. Titolare di Abilitazione scientifica nazionale di Professore Universitario di II fascia nel settore 04/A3 (Geologia Applicata, Geografia fisica e geo morfologia - n . 55 dell’Elenco Abilitati- Validità fino al 19/12/2019). Attualmente dipendente di ruolo della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in servizio dal 1° dicembre 2011 presso il Dipartimento per gli Affari Regionali e le Autonomie con la qualifica A – F7 “Specialista esperto di settore scientifico tecnologico”. Rappresentante della Presidenza del Consiglio dei Ministri presso l’International Scientific Committee on Alpine Research (ISCAR) e presso il Comitato Glaciologico Italiano (CGI), per cui, dal 1994, è Coordinatore delle attività di monitoraggio del Ghiacciaio del Calderone, e referente dell’invio dei dati di bilancio di massa al World Glacier Monitoring Service (WGMS). Autore del volumetto narrativo-divulgativo: “ Dalla parte della neve – la mia storia di fiocco di neve al centro dell’Italia” (Altrimedia edizioni, 2011), racconto biografico di un fiocco di neve ambientato sul ghiacciaio del Calderone, e curatore, insieme a Gabriele Scarascia Mugnozza, del volume scientifico “Il Gran Sasso in Movimento” (BUP, 2007), incentrato sulla frana del 22 agosto 2006 sulla parete Est del Corno Grande. Ha partecipato , come esperto /protagonista, al documentario divulgativo “L’uomo del Calderone” (regia di Stefano Ardito) trasmesso su Geo&Geo (2008) e come ricercatore “in azione” nelle riprese del lungometraggio “Gran Sasso – montagna che unisce”. Dal 1982 è istruttore di Alpinismo del CAI.



* Trento 23 maggio: Classificazione degli eventi di precipitazione estrema sul centro-nord Italia e principali precursori sinottici.

Pubblicato da in Conferenze ·
Il socio AISAM Federico GRAZZINI ci informa che giovedì 23 maggio, alle ore 14, terrà un seminario presso l'Università di Trento, dal titolo: "Classificazione degli eventi di precipitazione estrema sul centro-nord Italia e principali precursori sinottici".

Lo stesso seminario sarà tenuto anche a L'Aquila, presso il CETEMPS, giovedì 30 maggio.

L'Italia centro-settentrionale, una delle regioni europee con la maggiore frequenza di eventi di precipitazione estrema (EPE), è stata scelta come area studio per un progetto triennale di indagine sulla loro prevedibilità. A partire dal nuovo dataset ArCiS (Archivio Climatologico per il Centro Nord Italia), che raccoglie un numero elevatissimo di osservazioni giornaliere provenienti dalle reti di 11 regioni italiane, è stato prodotto un dataset contenente circa 900 eventi estremi sul periodo 1979-2015. Questi eventi sono stati classificati, con l'ausilio di alcuni algoritmi di machine learning, in tre categorie che riflettono il processo meteorologico predominante ( precipitazione stratiforme da warm conveyor belt/orografia, precipitazione stratiforme+equilibrium convection, non equilibrium convection). Durante la presentazione verranno mostrate le diverse caratteristiche (atmosferiche) di queste tre categorie, con particolare riferimento alla diversa sinergia fra la forzante sinottica e le condizioni locali presenti nello strato limite. E' evidente infatti, soprattutto per gli eventi della categoria intermedia (categoria 2), una particolare sinergia fra grande scala e componente di instabilità termodinamica, che rende questi eventi potenzialmente più intensi e più estesi. Verra’ mostrato inoltre il legame fra gli EPE e treni d'onda planetari che movimentano grandi quantità di vapor d'acqua.



* Pesaro 24 maggio: 150 ANNI DI OSSERVAZIONI METEOROLOGICHE.

Pubblicato da in Conferenze ·




*Cervia 22 maggio 2019: "Che tempo farà in riviera? I risultati del progetto Informare".

Pubblicato da in Convegni ·
Il team del progetto INFORMARE ha il piacere di invitarvi all'evento/convegno:
"Che tempo farà in riviera? I risultati del progetto Informare"
che si terrà il 22 maggio dalle ore 8:30 del mattino, presso le Officine del sale, via Evangelisti 1, Cervia (RA).
All’iniziativa saranno presenti attori regionali del turismo, tra cui Andrea Corsini - Assessore regionale al turismo - e Davide Cassani - Presidente APT servizi Emilia-Romagna - oltre ad esperti nazionali di previsioni meteorologiche e climatologia. L’evento sarà l’occasione per presentare ad operatori balneari e al settore ricettivo della riviera i risultati del progetto regionale POR-FESR INFORMARE: le innovative applicazioni che forniscono in tempo reale le informazioni sulle condizioni meteo-marine da e per la costa dell’Emilia-Romagna.
Di seguito due esempi pubblicati delle applicazioni INFORMARE:
  • Il TOTEM INFORMARE, un applicazione WEB che da qualsiasi Smart TV può visualizzare in diretta i dati meteo-marini, in tempo reale e previsti, di ognuna delle 120 località della riviera (https://www.informare-er.it/web/#/)
L’evento è gratuito, ma è gradita una conferma di partecipazione scrivendo a: segreteria@informare-er.it




*Torino 3-4 luglio: Convegno Nazionale di Radarmeteorologia.

Pubblicato da in Convegni ·
Il prossimo 3-4 luglio 2019  si terra' a Torino il Convegno Nazionale di Radarmeteorologia “Il radar meteorologico: uno strumento per il monitoraggio e l’allertamento”.

Il convegno, giunto alla terza edizione, è organizzato da ARPA Piemonte con il Dipartimento della Protezione Civile, il Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione, Elettronica e Telecomunicazioni della Sapienza, l’Istituto di Scienze dell’Atmosfera e del Clima del CNR e Arpae Emilia-Romagna.

La scadenza per l'invio di contributi e' il 10 maggio p.v. che possono essere inviati tramite il sito RadMet2019.IT.




* Università di Trento - n.1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca.

Pubblicato da in Offerte di lavoro ·
Dipartimento\n di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica
Avviso di selezione per \nil conferimento di n. 1 assegno di ricerca
(Decreto n. 116/2019, \nriapertura del bando emanato con decreto n. 105/2019)

Data di pubblicazione:
30 Aprile, 2019
Scadenza:
20 Maggio, 2019
Struttura:
Dipartimento di Ingegneria civile, ambientale e meccanica

È indetta una selezione per titoli ed eventuale colloquio per il conferimento n. 1 assegno per la collaborazione ad attività di ricerca dal titolo “Misura\n e analisi da terra di variabili connesse a processi di scambio \nsuolo-atmosfera e confronto con dati da telerilevamento” presso il \nDipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica.

Per partecipare alla selezione i candidati devono connettersi al seguente ink: http://www.unitn.it/apply/inc-ric e compilare la domanda on line



* Università di Bologna: bando per 19 borse di dottorato.

Pubblicato da in Offerte di lavoro ·
The Alma Mater Studiorum University of Bologna has launched a new PhD program called: “Future earth, climate change and societal challenges”

Please find the Web page here:


and the call for applications:



Deadline for submission is May 15, 2019



Successivo
Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia.
Copyright 2016-2018. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu