Art. 8 – Il CD: competenze e funzionamento. - AISAM - Associazione Italiana Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia

Cerca
AISAM - Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia
Vai ai contenuti

Menu principale:

Art. 8 – Il CD: competenze e funzionamento.

Lo Statuto
8.1 Il Consiglio Direttivo cura la gestione ordinaria e straordinaria dell’Associazione, e in particolare:
a. adotta le norme per il funzionamento dell’Associazione;
b. delibera sull’ammissione e decadenza dei Soci;
c. determina le quote associative annuali;
d. delibera su ogni questione di rilevante interesse per l’Associazione e attua le decisioni dell’Assemblea dei Soci;
e. delibera la convocazione l’Assemblea dei Soci;
f. approva e sottopone all’Assemblea il bilancio consuntivo entro il 30 giugno successivo alla chiusura dell’esercizio;
g. elabora e approva i regolamenti interni.

8.2 - Il Consiglio Direttivo è convocato dal presidente almeno una volta l’anno, nonché ogni volta che ne venga fatta motivata richiesta da almeno tre consiglieri. Di ogni riunione viene redatto apposito verbale. Il Consiglio Direttivo è validamente costituito in presenza di almeno tre dei suoi componenti. Il Consiglio Direttivo espleta le proprie funzioni secondo il principio di maggioranza semplice o, in caso di parità, con la prevalenza del voto del Presidente.

8.3 – Qualora un membro del Consiglio Direttivo cessi l’incarico, per qualunque motivo, prima della scadenza del mandato, subentrerà il primo dei non eletti, purché abbia ottenuto un numero di preferenze non inferiore al 10% dei votanti. In caso di parità tra i non eletti, entra in Consiglio Direttivo il più giovane. Qualora non vi siano candidati non eletti con i requisiti di cui sopra, dovrà essere convocata un’Assemblea dei Soci elettiva entro 60 giorni dalla data di cessazione del Consigliere. Nelle more, il Consiglio Direttivo continua a espletare le proprie funzioni secondo il principio di maggioranza semplice o, in caso di parità, con la prevalenza del voto del Presidente.

8.4 – Qualora, per qualsiasi motivo (morte, dimissioni, abbandono, altro), vengano a mancare tre dei componenti, l’intero Consiglio Direttivo si intenderà decaduto e dovrà essere convocata un’Assemblea dei Soci elettiva entro 30 giorni.

8.5 – Il Consiglio Direttivo può essere revocato dall’Assemblea dei Soci con il voto di almeno 2/3 dei presenti.

8.6 – Il Consiglio Direttivo può nominare fra i propri membri ed eventualmente fra i Soci eventuali gruppi di lavoro o commissioni per lo studio, sviluppo e realizzazione di iniziative specifiche e che abbiano funzioni di supporto ed indirizzo per il Consiglio Direttivo. Può assegnare ai propri componenti specifiche deleghe operative su determinate competenze. Secondo le esigenze e su invito del Consiglio Direttivo possono partecipare alle riunioni, senza diritto di voto, esperti, anche estranei all’Associazione, la cui presenza sia ritenuta utile.

8.7 – Il Consiglio Direttivo può ricorrere, qualora lo ritenga opportuno per meglio realizzare le finalità dell’Associazione, alla collaborazione di esperti esterni, per i quali possono essere previsti anche compensi e/o rimborsi spese.

8.8 – Il Consiglio Direttivo può delegare le attività di amministrazione ordinaria al Presidente, che le esercita con firma singola.
 
Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia.
Copyright 2016-2017. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu