Art. 13 – Clausola compromissoria. - AISAM - Associazione Italiana Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia

Cerca
AISAM - Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia
Vai ai contenuti

Menu principale:

Art. 13 – Clausola compromissoria.

Lo Statuto
13.1 – Qualsiasi controversia tra i soci e gli organi dell’Associazione, tra più organi dell’Associazione o tra più soci, relativa all’interpretazione e/o all’applicazione del presente Statuto o comunque derivante dal rapporto associativo, sarà definita da un collegio di tre arbitri che decideranno la questione ai sensi dell’art. 808-ter Cod. Proc. Civ. Il Collegio si compone di tre arbitri: due nominati dalle parti in causa ed il terzo, che fungerà da Presidente del Collegio, nominato di comune accordo tra i primi due. Gli arbitri potranno non essere soci dell’Associazione, ed in ogni caso non potranno essere le stesse parti in causa. Qualora i due arbitri nominati non trovino un accordo sul terzo da nominare nel termine di 30 giorni dal ricevimento dell’incarico, quest’ultimo sarà nominato dal Rappresentante permanente d’Italia presso l’Organizzazione Meteorologica Mondiale su richiesta di uno dei due arbitri nominati. Il collegio è convocato dal suo Presidente e decide a maggioranza. Il lodo contrattuale formato ai sensi del presente articolo è annullabile nelle sole ipotesi previste dall’art. 808-ter, comma 2. Al Presidente del collegio arbitrale spetterà un compenso per la propria attività nella misura di € 500,00 a carico della parte soccombente.

13.2 - Qualora il valore della controversia superi gli Euro 10 mila, non si applica il comma 1 e sarà competente il Tribunale di Rovereto.
 
Associazione Italiana di Scienze dell'Atmosfera e Meteorologia.
Copyright 2016-2017. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu